Attività Pasquali

In occasione dei Festeggiamenti in onore di Maria SS. Della Libera, che si svolgeranno in San Tammaro  dal 08 al 14 aprile 2012

Il Club Socio Culturale automotomania e…

“Il Cenacolo”

presenta

riproduzione in miniatura del

“Real Sito di Carditello”

realizzato da: Busico Salvatore e Ragucci Pasquale.

e scorci di foto ieri ed oggi.

manifesto sito.JPG

Solenni Festeggiamenti Maria SS. della Libera 2012

madonna e san tammaro 1.JPG

IL COMITATO FESTE

Don Felice Provvisto

Nespolino Eugenio

Matrone Pasquale

Ragucci Antonio

Casertano Giuseppe

Ragucci Pasquale

Grassi Vincenzo

Ricci Angelo

Iadicicco Filippo

Ricci franco

Iannotta Franco

Santoro Giovanni

Leggiero Gaetano

Scala Pietro

Matrone Giuseppe

Serulo Giuseppe

Monaco Carmine

Valletta Mario

Natale Nicola

Vastante Tammaro

 Programma

Giovedì Santo 5 Aprile

ore 19.00 – S. Messa nella Cena del Signore.

ore 20.30-24.00 – Adorazione di Gesù Cristo vivo e realmente presente   nel Sacramento
dell’Eucaristia presso l’Altare della Reposizione.

 Venerdì Santo 6 Aprile

ore 18.00 – Celebrazione della Passione del Signore.

ore 19.30 – Processione di Gesù Cristo Morto e della Vergine Addolorata

Le strade del paese saranno illuminate a cura della ditta °Iam Luminari e”di Jonny Addario da S. Maria C.V. “CE”.

 

Sabato Santo 7 Aprile

ore 22.00 – Veglia Pasquale nella Notte Santa. 

Le venerate immagini della Madonna della Libera e di S.Tammaro saranno esposte al culto dei fedeli su artistici troni addobbati dalla ditta D’Errico Gennaro da Grumo Nevano.

 Domenica di Pasqua 8 Aprile

RISURREZIONE DEL SIGNORE

 ore 08.30 – Suono festivo delle campane e sparo di fuochi artificiali.

ore 09.30 – S. Messa.

ore 10.30 – Apertura dei festeggiamenti. Commemorazione dei Caduti e dei Fedeli Defunti. ore 11.30 – S. Messa.

ore 19.30 – S. Messa.

 

Lunedì in Albis 9 Aprile

SOLENNITA’ D1 MARIA SS. DELLA LIBERA

ore 08.30 – Suono festivo delle campane e sparo di fiochi artificiali. 

ore 09.00 – Giro per le vie cittadine dei complessi bandistici:

Grande Orchestra di Fiati Lirico Sinfonica – Palazzo San Gervasio (PZ) Nuova Banda Musicale — Citta’ di Olevano Sul Tusciano (SA)

ore 09.30 – S. Messa.

ore 11.00 – S. Messa in musica curata dal M° Antonio Barchetta, con la partecipazione di musicisti ed artisti del Teatro S. Carlo di Napoli

ore 17.30 – Solenne processione di Maria SS. Della Libera e S.Tammaro, cui

parteciperanno le Autorità ecclesiastiche e civili, gli Accollatori, le Associazioni e il Popolo di Dio. Prima e dopo la processione, accompagnatadai complessi bandistici : – Grande Orchestra di Fiati Lirico Sinfonica– Palazzo San Gervasio (PZ) e – Nuova Banda Musicale — Citta’ diOlevano Sul Tusciano (SA).

Vi sarà il tradizionale volo dell’angelo curatodalla ditta D’Errico.

 La processione percorrerà le seguenti vie : Via D.Bovienzo, Via C.Scondito, Via G.Puccini, Via G.Donizetti, Via D. Cimarosa, Via C.Scondito, Via Centuriazione Romania, Via Nazionale (fine a incrocio con via dei Glicini e ritorno), Via Circumvallazione, Via del Fanciullo (fine a incrocio con via dell’Edera e ritorno), Viale Ferdinando di Borbone , Via E. De Nicola, Via XXIV Maggio, Via P. Nonni, Viale dei Borboni, Via A. Moro, Via XXIV Maggio, Via Rimembranza (a dx lino alla fine dei fabbricati e ritorno), Via della Repubblica, Via G.Gronchi, Via XXIV Maggio, Via L.Einaudi, Via della Repubblica, Viale dei Borboni, Via G. Iodice, Via D.Capitelli (arrivati alla Chiesa proseguire lino all’incrocio di Via Nazionale e ritorno);

ore 20.30– S. Messa.

ore 21.30 – Piazza Madonna della Libera : Soiree musicale curata dal complesso bandistico : “Grande Orchestra di Fiati Lirico Sinfonica – Palazzo San Gervasio” (PZ)

 

Martedi in Albis 10 Aprile

ore 08.30– Suono festivo delle campane e spari di fuochi artificiali.

ore 11.00 – S.Messa in canto

ore 19.30 –S. Messa.

 

Mercoledi in Albis 11 Aprile 

ore 17.00– Nel cimitero S.Messa in suffragio di tutti i Fedeli Defunti.

 

Sabato in Albis 14 Aprile

ore 20.30– In piazza Madonna della Libera Spettacolo musicale : CON NOTO ARTISTA.

 

Al termine i fuochi artificiali, della ditta Pasquale de Rosa da S. Maria C.V. “CE”, chiuderanno i festeggiamenti.

 

Domenica 15 Aprile

Ore 10,00– a cura del locale “Club Socio Culturale Automotomania e… –IL CENACOLO”:“PASSEGGIATA Dl MOTO D’EPOCA E…

 

Domenica 22 Aprile

ore 15,00 – In collaborazione con l’Associazione Accollatori — San  Tammaro “Ce” : Gara Ciclistica “20° MEDAGLIA D’ORO MARIA SS. DELLA LIBERA “

 

Durante i festeggiamenti, con la collaborazione del Club Socio Culturale Automotomania e “Il Cenacolo”, presso Palazzo Violante in Via Capitelli n° 59 si terra :II^ Mostra fotografica “San Tammaro e… ricordi in bianco e nero” curata dai sigg. Della Valle Domenico, Matrone Giuseppe, Monaco Carmine e Ragucci Antonio .

 

Durante i ,festeggiamenti sara in funzione in via Scondito it Luna Park dei F.lli De Luca.

 

 

sponsor pasqua buono 4.jpg

II° Memorial Francesco Tirozzi

Con il Patrocinio della Provincia di Caserta e del Comune di San Tammaro, per iniziativa dell’A.S.D. Gruppo Sportivo Ass. Accollatori S.Tammaro di cui è Presidente Mario Valletta, società ciclistica affiliata alla Federazione Ciclistica Italiana, in collaborazione con il bar Caffè Espresso, si correrà domenica prossima 25 Marzo, con partenza alle ore 15 il ” II° MEMORIAL FRANCESCO TIROZZI”, gara ciclistica regionale per la categoria master dedicata, per volere del figlio Alfonso al suo caro Papà ex ciclista scomparso. Alle ore 14:45, la carovana ciclistica prima del via ufficiale della manifestazione renderà omaggio al monumento dei caduti in guerra con l’omaggio di un cesto di fiori e l’ascolto dell’Inno Nazionale. I ciclisti provenienti da tutta la campania e da regioni limitrofe, si daranno battaglia sul levigato circuito di 16 Km. che affronteranno per 5 volte e che interesserà i Comuni di San Tammaro e Capua. Ad ogni passaggio, i ciclisti percorreranno anche il perimetro esterno del Real Sito di Carditello Splendida Perla Borbonica progettata dall’architetto Collencini sotto la supervisione dell’architetto Luigi Vanvitelli progettista della più famosa reggia di Caserta. Un omaggio sportivo ad un monumento storico che le istituzioni, con vera convizione , dovrebbero “accudirlo” con cura ed orgoglio dice il vice Presidente della società accollatori Giuseppe Serulo. Tutto pronto quindi, per dare il via alla primavera ciclistica degli accollatori che con entusiasmo e passione, si rendono sempre più partecipi alla vita sociale e sportiva del paese. Fervono dunque gli ultimi preparativi presso l’associazione di via Bovienzo dove Angelo Ricci, Pasquale Ottalano insieme agli altri soci stanno coordinando al meglio l’organizzazione dell’evento. Immancabile e precisa come sempre la collaborazione di Filippo Iadicicco. La direzione corsa è stata affidata a Giuseppe Serulo e Gelsomina Ragosta, la scorta tecnica sarà composta da: Amedeo Aluisio, Domenico Ricci e Carlo Valletta. A co0rdinare ed a supervisionare la sicurezza il comando di polizia locale diretto dall’esperto comandante cap. dott. Giuseppe Vastante che sarà coaudivato anche dal Gruppo di protezione civile del comune di San Tammaro. Il collegio dei commissari di gara sarà composto da Pietro Delli Paoli, Dionisio e Valerio Pozzuoli. Certa la presenza del Prof. Giuseppe Cutolo Presidente della Federciclismo Campania del suo vice Prof. Domenico de Lucia e del presidente provinciale F.C.I Antonio Giordano.Prevista la presenza del sindaco di San Tammaro e di una rappresentanza dell’amministarzione comunale.

Fonte: www.casertanews.it

II° Torneo di Play Station 3

manif acc.jpg

L’Associazione Accollatori Maria SS. Della Libera e San Tammaro

Organizza

II° Torneo di Play Station 3

Fifa 12

 

Le iscrizioni si effettuano presso la sede dell’Associazione sita in San Tammaro in via D. Bovienzo n° 26/28 tutti i giorni dalle ore 16.00 alle ore 20.00.

Per ulteriori informazioni rivolgersi presso la sede o contattare il 331.21.34.849

Termine per le iscrizioni  giorno 28 marzo 2012.

 

8 Marzo Festa della Donna – Auguri a tutte le Donne

FESTA%20DELLA%20DONNA.jpg

In Italia si celebra con le mimose dal secondo dopoguerra. Una festa e cento anni di lotte per essere Donna. Il primo passo di una lenta scalata verso la partecipazione totale delle donne alla vita sociale, politica ed economica ma anche un’occasione ‘istituzionalizzata’ per non dimenticare le violenze e le discriminazioni subite nel mondo. Nel 1911, infatti, l’Internazionale socialista riunita a Copenhagen ha istituito una Giornata della donna per onorare il movimento per i diritti delle donne e costruire un sostegno per realizzare il suffragio universale. In quegli anni non c’era ancora una data precisa. Furono gli Stati Uniti a celebrare per primi, il 28 febbraio del 1909, una giornata per le donne, ma la scelta cadde presto sull’8 marzo perche’ in quel giorno si contarono molti eventi: nel 1908 a New York decine di migliaia di operaie protestarono in marcia al grido di ‘Pane e rose’ per ottenere il diritto di voto e l’abolizione del lavoro minorile. Nel 1917, invece, in piena Prima Guerra mondiale, le donne in Russia sfilarono per chiedere la fine del conflitto: era l’8 marzo del calendario gregoriano. Fu grazie a questi eventi che la Giornata internazionale della donna inizio’ a essere celebrata in molti Paesi del mondo, pur in mancanza di una indicazione ufficiale. Solo nel 1977, durante l’Anno internazionale della donna, le Nazioni Unite hanno iniziato a celebrare la ricorrenza l’8 marzo. In Italia la ‘prima volta’ della Festa delle donne risale all’8 marzo 1946, quando l’Udi-Unione donne italiane, scendeva in piazza per ottenere pace, lavoro, istruzione, parita’ salariale, servizi sociali, accesso a tutte le carriere. Vennero distribuiti migliaia di volantini, su cui era stampato il primo dei suoi simboli: la mimosa. Le donne dell’Udi hanno sempre diffuso ramoscelli di mimosa ricavando da questo gesto la principale fonte per il loro autofinanziamento. Col tempo, e’ diventato il fiore di tutte, colorando di giallo luoghi di lavoro, scuole, uffici e case.

Fonte Web